Chiudi
Dettagli Interventi

Blefaroplastica

Ringiovanimento sguardo

La blefaroplastica è la tecnica che corregge gli inestetismi delle palpebre. Può essere sia superiore che inferiore.
La blefaroplastica superiore corregge le pliche cutanee e gli eccessi di tessuto causati dai processi di invecchiamento, oltre eventualmente ridare tono al muscolo elevatore della palpebra in caso di ptosi (caduta) palpebrale.
La blefaroplastica inferiore corregge le cosiddette "borse" sotto gli occhi: queste sono causate prevalentemente dall'aumento volumetrico del grasso periorbitario, che può provocare come conseguenza anche un eccesso di cute. Questi difetti sono la causa di un aspetto stanco ed invecchiato dello sguardo.

Gli interventi possono essere eseguiti, nella maggior parte dei casi, in anestesia locale e senza ricovero.
Viene praticata un'incisione che corre lungo le naturali pliche cutanee sulla palpebra superiore, o lungo il margine della palpebra, subito al di sotto delle ciglia, in quella inferiore. Nella palpebra inferiore una alternativa può essere l'incisione attraverso la congiuntiva, che però non può essere sempre eseguita.
I punti di sutura vengono mantenuti per pochi giorni (3-4). All'intervento consegue necessariamente il gonfiore delle palpebre e le ecchimosi, che si risolvono di solito in 15-20 giorni, ma possono essere ben mascherati con appositi cosmetici e con occhiali da sole.
Le cicatrici residue si rendono solitamente poco o nulla visibili nel giro di pochi mesi; nel caso sia possibile eseguire la via transcongiuntivale, saranno completamente invisibili. Dopo l'intervento è possibile riprendere le normali attività personali e lavorative entro pochi giorni. Se ben eseguita, la blefaroplastica è in grado di restituire un aspetto più fresco e riposato allo sguardo e, in generale, a tutto il viso.

Contattami per una consulenza